Cambiano le regole in Germania per le persone guarite dal Covid-19, ecco tutto ciò che c’è da sapere.

Il Robert Koch Institut (RKI) ha presentato le nuove linee guida per le persone guarite da Covid-19. Il cambiamento più importante riguarda la durata del certificato di guarigione (Genesenenstatus), che passa da 6 a 3 mesi. La validità dello stato di “guarito” inizierà dopo 28 giorni dalla certificazione di avvenuta infezione. L’infezione dovrà essere comprovata dall’esito positivo di un PCR test. La decisione è stata presa a causa della crescita dei casi di variante Omicron e dall’insicurezza che un’infezione causata da Omicron possa fornire le difese immunitarie per proteggersi da probabili future varianti.

Questa nuova regola entra in vigore immediatamente, perciò tutti i certificati di guarigione più vecchi di tre mesi non sono più validi. Chi ha ricevuto due dosi di vaccino oppure ha effettuato una dose di vaccino e ha una certificazione di guarigione da Covid-19 potrà accedere ai luoghi, come bar e ristoranti, nei quali vale la regola del 2G-Plus, solo presentando in aggiunta anche un test negativo. Il RKI raccomanda perciò di effettuare la vaccinazione di richiamo che permette l’entrata senza dover esibire anche un test negativo.