In Germania, come in altri Paesi europei, esiste un’organo responsabile dell’autogestione professionale dei medici al quale ci si può rivolgere nel caso in cui un paziente dovesse avere problemi con il proprio dottore. L’Ärztekammer (Ordine dei medici), infatti, ha stipulato a riguardo una serie di obblighi professionali infrangibili come:

  • informare adeguatamente il paziente prima di eseguire un trattamento medico;
  • non forzare i trattamenti sui pazienti e non fare loro promesse irrealistiche sul successo atteso della terapia;
  • trattare i pazienti con rispetto e rispettare i loro diritti personali;
  • non combinare nessun interesse commerciale o altro interesse personale con la speciale posizione di fiducia di un medico;
  • permettere ai pazienti di ispezionare le cartelle cliniche che li riguardano;
  • fatturare correttamente il trattamento medico.

D’altra parte viene esplicitamente detto che non rientrano nelle sue competenze il fornire informazioni mediche, consigli legali o raccomandazioni su medici o ospedali.

 

Presentare una lamentela
Nel caso ci sia un problema presente nei punti sopraelencati, è possibile scrivere una lamentela utilizzando il formulario scaricabile sulla loro pagina web e inviarlo per posta, per fax o per Email (solo nel caso si abbia una firma elettronica qualificata). L’Ärztekammer suggerisce di compilare l’eventuale lamentela esprimendosi in modo breve ed essenziale, cercando di evitare le proprie valutazioni personali. Dove presenti, è bene anche allegare le relative documentazioni mediche o corrispondenze scritte.
Prima di iniziare questo procedimento viene inoltre proposto di cercare di chiarire l’eventuale problema direttamente con il medico, in quanto l’intervento di un’autorità esterna potrebbe rompere il rapporto di fiducia con il paziente, che, in quanto fondamentale, può causare il cambio del medico stesso.

Chi è iscritto in un’assicurazione sanitaria privata e vorrebbe far controllare, invece, l’esattezza di una fattura può contattare l’assicurazione stessa o può consultare un programma di controllo elettronico presente sul sito www.derprivatpatient.de. Se si decide di contattare a riguardo l’Ordine dei Medici, questo potrà soltanto fornire una consulenza legale sulla corretta fatturazione al medico in questione, nel caso in cui venga identificata una fatturazione scorretta. Il paziente, però, non riceverà nessun risultato dell’accertamento a causa della legge sulla protezione dei dati.

 

Conseguenze per il medico
Qualora questi obblighi professionali dovessero essere violati, il medico riceverà un rimprovero dall’Ärztkammer accompagnato da una multa fino a 10.000 euro, così come potrebbe aggiungersi l’obbligo di partecipazione ad un corso di formazione professionale o un altro specifico provvedimento.
Se si tratta invece di casi gravi, allora verrà avviato un procedimento giudiziario, la multa potrebbe ammontare fino a 100.000 Euro e di conseguenza il medico potrebbe essere espulso dall’Ordine. Ma anche nei casi più lievi si può arrivare a ricorrere a provvedimenti legali se questi vengono ripetuti.
Tuttavia i pazienti interessati potranno soltanto ricevere informazioni sull’esito positivo o negativo che riguarda la valutazione di una violazione del dovere professionale, ma non relativa ai provvedimenti decisi.