Il Ministero del lavoro e degli affari sociali promuove un nuovo programma “Il nostro lavoro, la nostra diversità. Iniziativa in materia di democrazia aziendale” con l’obiettivo di sostenere la parità e il trattamento equo dei lavoratori.

L’iniziativa è volta a proteggere il mondo del lavoro in un contesto di grande sconvolgimento. La pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni sta apportando numerosi cambiamenti e in momenti così delicati c’è il rischio che emergano più facilmente teorie complottistiche, narrazioni errate, razzismo ed estremismo e le aziende devono poter affrontare simili problematiche.

Il programma, portato avanti dall’Ufficio federale per la migrazione e i rifugiati in collaborazione con i sindacati, comprende ben 35 progetti che sono supportati da diverse iniziative social e avrà una durata di 3 anni. Lo scopo è rafforzare il mondo del lavoro e delle risorse umane fornendo strumenti a piccole e medie imprese attraverso corsi di formazione e iniziative per combattere la disuguaglianza e l’informazione errata, per affrontare il futuro in un’ottica di democrazia, sicurezza sul posto di lavoro, rispetto del prossimo e collaborazione tra i dipendenti.